La generazione di “youtubers”

Questi sono alcuni dei personaggi che faranno parte del festival che riunisce la tecnologia e la celebrità del social network.

youtubers

?Critiche, critiche, divertente e politicamente scorretto sono i giovani di oggi sono di gran moda i social network, con i video che romanzate il rapporto, criticare la società o dare delle linee guida del “fai da te”.

Ci sono molti che cercano di ottenere il riconoscimento, ma sono in pochi che riescono a posizionarsi in casa: il video diventa virale per il loro carisma, ma soprattutto per la costanza nella consegna settimanale del contenuto.
Gli argomenti variano. Mentre alcuni riescono, come i giocatori, mostrando i loro giochi online, video giochi come Minecraft, altri punti di interesse registrazioni con individuati i giovani, per come sono riflesse o semplicemente perché non parlare con i loro vocabolario, non formali come i media tradizionali.

Parodia su youtube

parodia
Il youtubers di oggi non sono personaggi di tappeti rossi, attori o modelli, sono persone comuni che hanno avuto l’opportunità di diventare virale, e capito che cosa era che volevano per il loro pubblico.Gabriel Montiel, noto come Werevertumorro, uno dei youtuberslatinoamericanos più seguita, assicura che il suo successo è dovuto a “la tv smesso di fare le cose per i giovani”, che ha deciso di rifugiarsi in internet, mentre Edwin Mejia, uno dei direttori di Internautismo Cronica, l’accoppiamento con il pubblico è avere un buon inizio, ti fanno ridere, e in ritardo, come il meno possibile.

In questo modo, molti sono molto mal visto. Personaggi come Nicolas Arrieta sono sfidati dal profanità che utilizzano nella loro giudizi, che capita di essere una parte dello scopo che il layout di fare un video: “mi piace prendere in giro, e per qualche motivo, non è il mio stile di vita”.Ci sono altri che hanno optato per il tutorial, come la colombiana Laura Sánchez, con spiegazioni su come applicare il trucco è riuscito a raccogliere più di 642.000 seguaci e oltre 38 milioni di visualizzazioni sul loro canale di Youtube.La sua portata è incomparabile. Ciao, io Sono Germán, la youtuber che parla con il maggior numero di seguaci, ha 27 milioni di iscritti sul suo conto, lo stesso numero di abitanti dell’Afghanistan, Nepal o il Ghana, mentre i colombiani come Sebastian Villalobos sono circa due milioni e mezzo di seguaci, la stessa popolazione di Medellín.

Vlog-film della giornata 

vlog
La viralità dei youtubers che copre tutte le reti. Hanno chiaro che per essere attivo deve essere presente sulle stesse piattaforme che usano i loro seguaci e così pensano di contenuti, per condividere. “Ci sono cose che si applicano ad alcune reti e non altri. Per esempio, un testo può essere più interessante su Twitter che su Facebook, dove si preferiscono i video e le immagini”, dice Nicola Arrieta.D’altra parte, per i produttori e Internautismo Cronica, che condividono i contenuti della politica, umorismo, l’importante è basato sul parlare di questioni economiche, senza dimenticare che i loro risultati dovrebbero restare in vigore: “La sfida è quella di essere più universale nel contenuto e senza tempo, così come di non perdere la loro validità”.

Il youtubers, in breve, sono diventati i portavoce di coloro che non si sentono identificati con i media tradizionali, e forse è per questo che molti di loro, che hanno deciso di pubblicare libri sono diventati best-seller.
La portata di molti di loro è venuto a trasformarli in immagini di grandi campagne e, anche se non fa parte del mondo dello spettacolo se sono riuscito a ottenere un riconoscimento virale di non si sa ancora se è parte di una moda o di un nuovo modello di consumo, questa volta, su internet.
Club Media FestQuesto fine settimana, molti di loro si incontreranno a Bogotá, nel quadro del Club di Media Fest, uno dei festival di youtubers più grande del mondo, viene eseguita per la prima volta nel paese.

Blogger, youtubers e i cantanti saranno parte di un evento in cui l’intento è quello di portare più vicino ai loro fan attraverso esperienze simili che condividono le proprie reti e in cui, inoltre, hanno l’obiettivo di spiegare alcune delle linee guida che ha usato per essere virale.Secondo José Luis Massa, portavoce del Club Media di Rete, l’evento arriva in paese perché è una delle più grandi comunità di youtubers, che ha anche una grande accoglienza da parte del pubblico ed è uno dei più attivi e interattivi della regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *