YouTube e l’evoluzione della pianificazione

YouTube e l'evoluzione

È difficile credere che YouTube non esisteva dieci anni fa: siamo così abituati a questa piattaforma che è difficile immaginare il giorno-per-giorno senza. Ha più di un miliardo di visitatori ogni mese e ora raggiunge il 100% delle persone tra i 18 e i 34 anni.1 anche se io non sono in quel gruppo di età, se non fosse stato per YouTube, io non avrei conosciuto per i comici come John Oliver, o mi sarebbe piaciuto il karaoke in macchina James Corden.

La crescita di YouTube è andato alla coppia massima del boom dei dispositivi collegati. Nel 2007 ci sono stati 1.7 dispositivi collegati per famiglia in Europa. Ora c’è la 4.7.2 il 50% dei video di YouTube sono visto su dispositivi mobili.L’ultimo evento di YouTube Brandcast servita per celebrare questi 10 anni, a sottolineare la grande varietà di opzioni di visualizzazione che offre. Questo evento è servito anche per riconoscere il grande contributo dei creatori. In qualche modo, fanno parte della storia di YouTube, perché il contenuto è importante, così come la connettività per la piattaforma ha raggiunto un tale successo.

Sempre più vloggers

vloggers
Grazia Helbig è un buon esempio di questo. Questo giovane e intraprendente artista ha iniziato un vlog nel 2007. Un anno più tardi si trasformò in suo canale YouTube, e ora ha 2,7 milioni di abbonati. Con il tempo, è diventato una media di persona) e dall’inizio di quest’anno, presenta La Grazia Helbig Show, un programma di interviste e la commedia di E!.

Grazia Helbig ha ricordato ai partecipanti che, anche se i creatori spesso iniziare a pubblicare video su YouTube, quindi fare molte cose: scrivere libri, il lancio di collezioni di prodotti cosmetici, presente, programmi radio, e anche di apparire nella lista delle persone più ricche del Sunday Times. Espandere il proprio personal brand, perché hanno un grado di connessione e l’influenza è enorme per un pubblico molto vasto. Zoella attualmente è di 9,5 milioni di abbonati, Pewdiepie 40 milioni di euro e Alfie Occhi di 47 milioni di euro. Questi artisti e creatori sono passati dalla registrazione di video in camera da letto per essere parte dell’industria dell’intrattenimento.

Non sono solo i giovani di talento che ricorrere a YouTube. Le imprese multimediali, lavorando principalmente con i contenuti, sono sempre più utilizzando questa piattaforma per la distribuzione di contenuti, in particolare a un target tra i 18 e i 34 anni. Joe Harland, responsabile Visual Radio della BBC, ha parlato con entusiasmo della copertura di pubblico, come le preziose informazioni fornite: “io So perché un video è successo e ciò che è mancato, e questo mi permette di assicurarsi che non accada di nuovo. So come utilizzare i dispositivi di guardare un video, dove viene visualizzata, per quanto tempo, e se si condivide un sacco.”

Sempre più utenti di youtube

utenti di youtube
Nelle sue osservazioni, sottolinea un interessante cambiamento che si è verificato in media durante gli ultimi 15 o 20 anni: il controllo è nelle mani del consumatore. Con lo streaming, OTT servizi, le reti sociali e l’arrivo dei video di tutte le parti, il pubblico non ha più opzioni e più controllo.

La televisione è ancora il dispositivo più usato per guardare i video quando si è in casa, ma un sacco di gente navigare in Internet durante la visione di programmi televisivi. Secondo il Global survey il Paesaggio Digitale di Nielsen, nel 2014, il 58% dei telespettatori di tutto il mondo riconoscono che ciò che stanno facendo. In parte, questo è il motivo per cui la pubblicità digitale è la generazione di un sacco di crescita. Nello stesso report di Nielsen, si arriva alla conclusione che una campagna di misto di pubblicità online e in tv estende la sua copertura al 24%. Questo è perché il canale digitale per raggiungere il pubblico più giovane, che di solito non guarda la tv così spesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *